Siamo stati un po’ di giorni a Ponza e con il bel tempo siamo andati a fare delle belle passeggiate e per fortuna erano rimaste ancora degli asparagi che abbiamo raccolto e siamo riusciti a fare una frittata con le uova fresche, davvero buonissimo. Una sera avevamo invitato un po’ di amici a casa e ovviamente ho dovuto fare uno strappo alla dieta Dukan. Dato che eravamo in dodici, alcuni con delle intolleranze e allergie, dovevo trovare una ricetta facile da preparare, possibilmente in anticipo, in modo da avere anche il tempo per scambiare due chiacchiere e non passare tutta la sera in cucina. Il polpettone ripieno mi sembrava quindi perfetto e poi erano anni che non lo mangiavo. La cosa buona è che potevo preparare con calma tutto in anticipo e poi infornarlo poco prima che venivano così si cucinava nel frattempo che stuzzicavamo gli antipasti! Direi che è stato un vero successo, non solo hanno preso il bis ma alcuni anche il tris e tutti mi sembravano felici e soprattutto pieni quindi direi che il polpettone ha meritato un post nel blog e di poter essere condiviso con voi!
Il ripieno ho voluto farlo con le sottilette, mortadella a dadini e con il prosciutto cotto ma ovviamente potete variare come preferite. Se preferite potete provare con la mozzarella oppure provare con l’emmenthal…insomma potete scegliere il vostro ripieno che più vi garba. Due anni fa ho postate una ricetta simile, diversa comunque anche nella scelta degli ingredienti ma se volete dare una controllata alla ricetta vi metto il link qui.
Le quantità sotto sono per due polpettoni quindi se dovete fare per meno persone dimezzate senza alcun problema, ecco a voi la ricetta.

Tempo di preparazione: 30 minuti + 1h nel forno
Quantità: 12 persone circa

Ingredienti:
1,6 kg di carne macinato (solo manzo)
6 uova
300 g di parmigiano grattugiato
16 fette di pan carré
5 bicchieri di latte
12 sottilette
200 g di mortadella
100 g di prosciutto cotto
pepe nero e sale q.b.
prezzemolo q.b.
pan grattato
olio di oliva extravergine
2 kg di patate
rosmarino

Preparazione:
Iniziate a poggiare il pan carré in una ciotola e versate sopra il latte, lasciate riposare per una decina di minuti in modo che il pane assorbe il liquido.
polpettone_2 (800x450)
Separate le uova e mettete da parte gli albumi che usiamo più avanti.
In una ciotola capiente mettete la carne macinata, i tuorli d’uova, il parmigiano grattugiato e il prezzemolo tritato grossolanamente.
polpettone_1 (800x450)
Mescolate il tutto, usate direttamente le vostre mani cosi diventa più facile (e a dire il vero anche più divertente). Unite poi la mollica di pane che strizzate prima molto bene e provate a sbriciolarlo un po’.
polpettone_3 (800x450)
Aggiungete sia il sale che il pepe nero e continuate a mescolare l’impasto. Sbattete gli albumi con l’aiuto di una frusta o con la forchetta, fino a montarli quasi a neve o ben ferma.
polpettone_4 (800x450)
Questo aiuta a dare un po’ di morbidezza al polpettone in modo che non diventa troppo compatto. Aggiungete gli albumi con il resto degli ingredienti e mescolate il tutto fin quando otterrete un impasto omogeneo.
polpettone_5 (800x450)
Se l’impasto dovesse risultare troppo liquido o bagnato potete aggiungere un po’ di pan grattato, fate attenzione però a non eccedere perché eccedere al contrario aggiungendo troppo pangrattato rende il polpettone troppo duro. La prova che potete fare è quella di prendere una grossa parte di impasto in mano e tenerla in verticale verso il basso. Dovrà rimanere attaccata e non rompersi.
Stendete sul tavolo un foglio medio di carta da cucina, trasferite l’impasto di carne con l’aiuto di una spatola oppure con le mani come faccio io. Formate una specie di rettangolo (il mio sembra più ovale, e poggiate sopra il vostro ripieno.
polpettone_6 (800x450)Ho appoggiato prima le fette di sottilette e poi la mortadella che ho tagliato a dadini, uno strato di prosciutto cotto e poi ho messo un altro strato di sottilette, lasciate i bordi liberi.Ora arriva la parte divertente, bisogna anche chiuderla… 🙂polpettone_7 (800x450) Iniziate a prendere i bordi e spingete piano piano verso la metà in modo da chiuderla. Aiutandovi con la carta da forno arrotolate il tutto in un cilindro compatto, sigillate bene le aperture laterali ed ogni spazio che visualizzi il ripieno.polpettone_8 (800x450)Una volta che avete chiuso bene poggiate un po’ di pangrattato su un altro foglio di carta da forno e trasferite il polpettone li e fatelo arrotolare per bene in modo che viene spolverato ovunque di pangrattato. Il pangrattato aiuta a dare un po’ di croccantezza ai bordi che a me piace moltissimo.
polpettone_9 (800x450)Disponete il polpettone ripieno in una teglia da forno, ungete con un filo d’olio prima. Pelate le patate e tagliatele a pezzi, asciugateli e spargeteli intorno al polpettone. Versate un filo di olio insieme al rosmarino fresco e se volete cospargete un po’ di olio e vino rosso sopra il polpettone.
Infornate a metà del forno a 180° per circa 45-60 minuti. Ricordatevi di girare le patate di tanto in tanto e verso la fine aggiungete il sale.polpettone_10 (800x450)
Togliete il polpettone dal forno e lasciate per qualche minuto a riposare. Tagliatelo a fettine più o meno spesse a seconda del vostro gusto e servite insieme alle patate.polpettone_11 (800x450)
Una goduria, molto buono e piace sia ai grandi che ai piccoli.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY