Vi ho già postato qui la ricetta per la Pita e come avevo descritto si tratta di un tipo di pane piatto lievitato rotondo a base di grano. La ricetta che vi ho postato in precedenza è molto simile alla nostra piadina mentre la pita che vi voglio far conoscere oggi è leggermente diversa. Questa pita viene lievitata in modo che all’interno si crea un vuoto, consentendo che il pane presenta un’apertura a forma di tasca a usare per varie farciture come ad esempio il gyros oppure perchè non con il shish kebab fatto in casa…davvero da leccarsi i baffi! Ecco la ricetta della pita:

Tempo di preparazione: circa 2 ore
Quantità: circa 12 pita

Ingredienti:
500 g di farina di grano tenero tipo 00
2 dl di acqua tiepida (per convertire i decilitri cliccate qui)
1 cucchiaio di olio di oliva extravergine
1 cucchiaino di sale
12,5 g di lievito di birra

Preparazione:
Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida. Aggiungete l’olio, la farina, il sale e mescolate finché ottenete un impasto liscio e morbido. Lasciate lievitare in una ciotola coperta con un panno umido per circa 1 ora o fino a che la pasta si è raddoppiata, dipende molto dalla temperatura che avete in casa. Se avete la macchina del pane potete mescolare e far lievitare il tutto direttamente nella macchina.

Dividete l’impasto in 12 pezzi su uno spianatoio infarinato e formate delle palline, appiattite con una mano infarinata per ottenere un diametro di circa 12 cm. Lasciateli lievitare ulteriormente su una teglia infarinata per circa 20 minuti.

Infornate il pane pita a 250° gradi per 6-7 minuti e lasciate raffreddare su una griglia.

Potete servire le pita insieme al Gyros oppure i Kebab (ricetta arriva domani).

Condividi:

LEAVE A REPLY