Sono finalmente qui!
Non ho più potuto postare nuove ricette perché avevo finito lo spazio sul mio sito. Adesso è finalmente risolto e ho lo spazio per postare ancora tante ricette!

Non so se conoscete questi dolcetti svedesi che si chiamano Lussebullar/Lussekatter/Saffransbullar. Sono dei dolcetti che si preparano e si mangiano nel periodo di Santa Lucia il 13 Dicembre. Sono delle briochine di zafferano che si creano in tante forme fantasiose. Sono originariamente tedesche ma dal 1600 fanno parte della tradizione svedese.
Il 13 dicembre per gli svedesi è una data molto particolare: in questa giornata si festeggia Santa Lucia e la tradizione vuole che sin dalla mattina la santa si presenti nelle case e nei locali pubblici interamente vestita di bianco con una corona di candele sulla testa, portando su un vassoio il caffè e queste brioscine dolci. Intorno a lei ragazze vestite di bianco e ragazzi vestiti da folletti, con alti cappelli conici bianchi e dorati, ognuno con una candela in mano, intonano la tradizionale filastrocca, illuminando il giorno più buio dell’anno. Vi propongo questo link da guardare
Ecco la ricetta così potete provarli anche voi:

Tempo di preparazione: circa 2 ore inclusa la lievitazione
Quantità: ca. 50 briochine piccole

Ingredienti per l’impasto:
200 g burro
5 dl latte
50 g lievito per dolci
1 grammo di zafferano
2 dl zucchero
½ cucchiaino di sale
1 uovo
16 dl farina di grano tenero

Ingredienti per guarnire:
1-2 uova sbattute
uvetta o zucchero perlato

Preparazione:
Fate sciogliere il burro in una pentola e aggiungete il latte, mescolate e lasciate intiepidire fino a 37 gradi. Aggiungete il lievito e mescolate con la miscela liquida, assicuratevi che sia temperatura tiepida altrimenti rischiate di rovinare il lievito.

Versate poi il resto degli ingredienti, zafferano, zucchero, sale, uovo e infine la farina.

Mescolate per bene finché ottenete un bel impasto liscio, lasciatelo lievitare coperto da un canovaccio per circa un ora o finché si raddoppia.
Tirate fuori l’impasto su una spianatoia infarinata e lavorate ancora l’impasto e formate varie figure, la più classica è quella a forma di “S”.

Poggiateli su una teglia imburrata o ricoperta da carta da forno e lasciate lievitare per ancora un ora.

Inserite l’uvetta dove preferite e poi spennellate con un uovo sbattuto. Infornate a 225-250° gradi per circa 5-10 minuti o finché hanno ottenuto un bel colore dorato.

Lasciateli raffreddare su una griglia e poi servite con un bel caffè o una tazza da thè.

8 COMMENTS

  1. Quanto mi piacciono le ricette con la storia intorno 🙂 Ho una predilezione per le ricette “nordiche”, loro si che sanno valorizzare le feste, le tradizioni..ed io sono molto attenta a prendere nota, un abbraccio, Libera.

  2. Ohhh finalmente riesco ad aprire il tuo sito e a commentare! non so come mai ma mi apriva un’altra pagina ….un nome tipo “parallel” qualcosa! boh!!!
    cmq.. ora eccomi…anzi eccoti e guarda che bei lussekatter, io li postai mesi per la raccolta di ricette allo zafferano di Federica! che buoniiii!!!
    baci baci

  3. io non li conosco ma credo che siano meravigliosi… ne prenderei volentieri uno 😛
    bravissima e ben ritrovata.
    buon lunedì.

  4. Grazie ragazze, adoro le vostre visite che mi fate sempre sorridere!
    Terry, ho avuto problemi con il sito perchè lo spazio era finito…troppe ricette:) Ora cmq è risolto e ho spazio per un’altro pò di anni!!
    Buonaserata a tutti e buon Santa Lucia:)

  5. ciao, bellissimi e buonissimi i lussekatter!
    ma tu non metti cardamomo? io non li potrei fare senza, mi ricorda troppo la mia infanzia in Svezia!
    complimenti per il sito
    baciusss
    brii

  6. Che buone! dopo aver fatto tante volte kanelbullar finalmente mi sono decisa a fare anche le lussekatter. Forse è andato storto qualcosa nella lievitazione perché l’aspetto era ottimo ma il sapore non era proprio uguale a quelle ottime che mangio a Stoccolma…… Tenterò di nuovo, repetita iuvant!

LEAVE A REPLY