Ho postato poche ricette in quest’ultimo periodo ma sono stata molto presa dal lavoro e finalmente sono arrivate le ferie. Partiamo per tre settimana e andiamo in moto fino all’isola di Ponza dove si trova la famiglia del mio compagno e poi passeremmo anche un po’ di giorni nella zona casertana dove abita mio padre. Abbiamo deciso di partire domani mattina perciò stiamo preparando tutte le valigie e vari preparativi.

Ci sentiamo di nuovo a Settembre e per festeggiare insieme vi offro tutti un bel bicchiere di Limoncello:)
Buona Vacanza a tutti!!

Limoncello
Come sapete sicuramente tutti, il Limoncello è un liquore tipico della costiera sorrentina. Esistono molte varianti di ricette del limoncello ma la costante è l’utilizzo del limone di Sorrento per la sua preparazione poiché contiene oli essenziali che conferiscono al liquore il suo gusto deciso e particolare. Ammetto che non ho usato i limoni di Sorrento per preparare il Limoncello a casa ma penso di aver fatto lo stesso un ottimo liquore. Sapevate che il modo in cui i limoni vengono tradizionalmente coltivati nella costiera amalfitana, consiste nel far crescere le piante mediante impalcature formate da pali di castagno che superino i tre metri di altezza, e collocando il fusto delle piante al riparo dall’azione degli agenti atmosferici che potrebbero rovinare la perfetta maturazione dei frutti. La raccolta dei limoni è fatta a mano, in modo da evitare che i frutti tocchino il suolo, ed è solitamente effettuata nel periodo da febbraio ad ottobre.
Il limoncello è ideale da gustare come digestivo dopo i pasti e una bottiglia va conservato nel freezer in modo che sia pronto all’uso:)

Tempo di preparazione: 17-20 giorni
Quantità: 4 bottiglie di limoncello

Ingredienti:
1 litro di alcool puro 95°
7 limoni medio – grosse
1 kg di zucchero
1,2 litri di acqua

Preparazione:
Iniziate a lavare i limoni sotto l’acqua corrente spazzolando con cura la buccia in modo che togliete tutto lo sporco.

Asciugateli e togliete la buccia con un pela patate. Fate attenzione ad evitare di togliere anche la parte bianca della buccia, che risulta amara.

Poggiate tutte le scorze di limone in una pentola o contenitore e versate sopra tutto l’alcool.

Chiudete con un coperchio e lasciate macerare per circa 15 giorni in un luogo buio e fresco. Io li ho messi in una pentola che ho sigillato con lo scotch e ho lasciato macerare dal 21/06/2010 fino al 06/07/2010.

Trascorso questo tempo, bisogna preparare lo sciroppo. In una pentola versate l’acqua e portate ad ebollizione, unite lo zucchero e mescolate in continuazione fino al suo completo scioglimento. Lasciate raffreddare lo sciroppo.

Nel frattempo filtrate l’alcool dalle scorze di limone e versatelo nello sciroppo di zucchero. Travasate il limoncello nelle bottiglie e conservate le bottiglie in un luogo secco e buio.

Ho assaggiato una bottiglia due giorni dopo e un’altra adesso un mese dopo e sinceramente erano buonissime tutte e due perciò vi posso consigliare che si può utilizzarli anche dopo due giorni dalla preparazione.
Io lascio sempre una bottiglia direttamente nel freezer (solo se l’alcool usato è scadente il limoncello rischia di ghiacciare) e poco prima di servire metto anche i bicchierini in modo da servire il limoncello freschissimo!

8 COMMENTS

  1. tesoro ma sei tu quella bella pupa nella foto?!?! complimenti… ed anche per questo lliquorino sempre gradito!:)
    Buone ferie..divertiti e rilassati!!!

  2. Drack lite limoncello nu i somras. Funkar bra ett glas, sen blev det lite sött… Men det blir nog säkert godare om man gör den själv! Ha en trevlig semester!

  3. Har bara läst om citronlikören men aldrig smakat. Kanske ska spara det om jag någon gång kommer på matresa till italien!Hoppas du har en riktigt skön semester och fotar en massa!
    Kram Karin

LEAVE A REPLY